Flood Tech

Tecnologia Olandese con 20 anni di esperienza nella protezione contro le alluvioni

SCFB – Barriere a chiusura automatica contro le inondazioni

E’ un concetto ingegnoso, e nello stesso tempo semplice, che utilizza la pressione delle acque alluvionali che si avvicinano per aumentare automaticamente la barriera.

UTILIZZA IL PROBLEMA PER CREARE LA SOLUZIONE

Non ci sono costi operativi, in quanto per azionare il sistema non necessita di energia e funziona senza alcun intervento umano.

  • Utilizzato in Olanda e nel Mondo dal 1998
  • Manutenzione Minima
  • Ha una durata minima di vita di 50 anni

PRINCIPI OPERATIVI

Tutti i componenti sono nascosti sotto la superficie. Il bacino di attivazione (1) seguirà le maree. Una valvola unidirezionale-di controllo (2) impedisce al vano contenente la parete mobile (3) di riempirsi di acqua.

Quando l’acqua raggiunge il livello critico (4) del vano contenente la parete anti-alluvione (3) si riempirà attraverso un condotto di ingresso (5) collegato con il bacino di attivazione. Il muro anti-alluvione aumenterà. Una volta sollevato, un blocco di supporto (6) blocca la barriera in posizione rendendola stagna. La barriera si solleva prima della piena e resterà in posizione fino a quando l’acqua si ritira.

L’acqua può continuare a salire senza allagare l’area protetta. Quando il livello dell’acqua si abbassa la barriera simultaneamente ritorna nella sua posizione di riposo.

La barriera anti-alluvione SCFB, è un sistema di difesa contro le inondazioni efficace ed unica per proteggere le persone gli immobili da inondazioni causate da forti piogge, tempeste o neve rapido scioglimento. Questo sistema è stato sviluppato in Olanda per fornire una protezione ottimale contro l’innalzamento del livello del mare. Le barriere hanno dimostrato di essere la migliore protezione anti-alluvione, e sono già state costruite ed installate in molti paesi del mondo.

Le viste in sezione mostrano il funzionamento del muro in una posizione sul fiume o argine.

 

fase A – A RIPOSO

  • Dopo l’installazione e in condizioni non alluvionali, tutte le parti operative della barriera sono invisibili nascoste nel terreno all’interno del proprio vano.

fase B – ATTIVAZIONE

  • Quando l’acqua delle inondazioni sorge, il muro anti-alluvione galleggia e si solleva.
  • Quando il bacino è completamente pieno, i supporti angolati vengono “chiusi” e la barriera in posizione lo rende a tenuta stagna.

fase C – IN POSIZIONE

  • La pressione dell’acqua contro il muro effettua una connessione a tenuta stagna contro il bacino.
  • Mentre il livello dell’acqua si abbassa di nuovo al suo livello normale, l’acqua dell’inondazione defluisce per gravità o con una pompa situata nel pozzo di servizio, attraverso tubi di scarico che sono dotati di valvole di ritegno unidirezionali.
  • Come l’acqua continua a scaricarsi dal bacino, la parete antiinondazione ritorna nella sua posizione di riposo all’interno del bacino. Nella posizione chiusa di riposo, il coperchio sigilla la barriera per impedire l’afflusso di rifiuti o detriti.

AFFIDABILITA’

La SCFB è stata verificata dalla società ARCADIS con l’utilizzo dei criteri di valutazione delle linee guida del Consiglio d’acqua olandese che, in materia di sicurezza degli argini primari, ha i più alti standard di tutto il mondo per quanto riguarda le barriere da inondazione. I risultati dei test più severi hanno portato alla conclusione che le prestazioni delle barriere è tale da poter essere utilizzata come barriera primaria per inondazioni nel sistema di diga olandese.

La SCFB è la migliore alternativa quando si cerca un’affidabile, efficiente e conveniente soluzione nel caso in cui non è possibile installare una barriera permanente contro le inondazioni, o ci sono condizioni ambientali e paesaggistiche sensibili.

APPLICAZIONI

Fiumi, canali navigabili e non, sbarramenti, dighe, infrastrutture critiche (gallerie, metropolitane, centrali elettriche, …) difesa delle coste, protezione dall’innalzamento del livello del mare, etc.

COMPLESSIVAMENTE

Più affidabile di tutte le barriere inondazioni mobili.

  • 100% autonoma.
  • Nessun intervento umano.
  • A prova di vandalismo.
  • Lunghezza illimitata.
  • Invisibile.
  • Robusta; ricoperta di Kevlar per resistere agli urti da detriti.

ECONOMICA

  • Nessun costo operativo.
  • Manutenzione minima.
  • La barriera è attivata solo quando viene raggiunto un livello critico predeterminato;

INTELLIGENTE

  • Nessuna fonte di energia richiesta
  • Utilizza il problema per creare la soluzione.
  • Si abbassa se l’acqua si ritira.
  • Versatile.
  • Raccomandato da molti rinomati studi, università ed esperti di ingegneria idraulica.

 

Ideatore della tecnologia olandese SCFB

 

SCFB youtube play

 

 

BREVETTI

Con oltre 20 anni di esperienza il sistema “Self Closing Flood Barrier SCFB™ ” è l’unico sistema automatico di barriere anti-alluvione al mondo, approvato come “prima barriera anti-alluvione“. Le barriere nascono in Olanda e sono protette e riservate da brevetto internazionale numero EP2315880WO2009139622. Trade Mark number 010390029